lunedì 14 settembre 2009

Ballarò salta la partenza

Beh cosa c'è di male ci si chiede? Si, lo ammetto, anche io cado nel tranello e il dubbio è forte. Ballarò non andrà in onda per dare spazio al programma zerbino "Porta a Porta".

Faccio questo perchè trovo la cosa squisitamente vergognosa e ignobilmente montata ad arte dai poteri forti della rai per asservire il nostro Re e il suo secondo paggio di corte Bruno Vespa. Troppo sarebbe stato, tutti dovranno vedere la puntata dove il nostro signore con un trepidio di effetti e luci sceniche consegnerà 200 case ad altrettanti fortunatissimi aquilani. Mi gioco le balle che la puntata di "Porta a Porta" sarà una giostra di casi umani esasperati (come se non lo fossero già abbastanza avendo perso tutto) con persone che piangono e ringraziano Silvio. Se tanto mi da tanto anche il nostro Leader piangerà commosso dalle sue grandi capacità e farà l'ennessimo comizio a testa in su.

Se questo non è l'ennesimo caso che dimostra che le televisioni non sono libere non so cosa altro dire... Come cazzo è possibile che la rai cancelli l'avvio (di uno dei programmi politici più visti?) dell'ultimo programma di approfondimento politico esistente?

Mah...

2 commenti:

Polìscor ha detto...

Ma non avevi detto che avresti spento la TV? ;-)

Luca Borsetta, un italiano ha detto...

eh, certe abitudini sono dure a morire... Non potrei mai rinunciare a Matrix, Ballarò, Report e ad un programma di politica iperdemagogica che fanno su un emittente locale. Devo dire che per un buon periodo di tempo ne ho fatto a meno, è andata a finire che mi mangiavo un libro ogni 3 giorni e il portafoglio ha iniziato a tremare.

Posta un commento